AGOS – Intervista a Rosanna Caldarera

Rosanna Caldarera – Segretaria di Coordinamento UILCA Agos

di Cesare Francini- Roma, 25 Novembre 2021.

Lo scorso 22 Novembre è stato siglato un importante accordo sindacale in Agos, che ha riguardato la riorganizzazione della rete delle filiali e degli orari di lavoro. La firma di tale accordo era vincolata alla votazione dell’assemblea delle Lavoratrici e dei Lavoratori, che lo ha approvato.

Ne abbiamo parlato con Rosanna Caldarera, componente della Segreteria di Coordinamento UILCA di AGOS.

Rosanna, come si è arrivati alla firma di questo importante accordo con l’azienda ?

Finalmente abbiamo il primo Accordo Sindacale sugli orari delle filiali.

Dopo tre anni di scelte aziendali (prima le 19:30 nelle filiali premium, poi le 21:30 in Smart Working con accordo individuale peggiorativo dei diritti dei lavoratori) da noi sempre contestate, l’azienda si è seduta a trattare veramente: siamo riusciti a trovare un accordo che ripristina orari migliori e regola correttamente lo Smart Working.

Questo successo sindacale e delle/dei lavoratrici/ lavoratori è stato possibile grazie a due fatti determinanti:

  • il chiaro e forte segnale di dissenso dato dalle/dai colleghe/i delle filiali nelle assemblee di febbraio 2021, quando in massa si erano dichiarati pronti alla mobilitazione se l’azienda avesse continuato unilateralmente sulla strada di orari sempre più inaccettabili.
  • L’assoluta inflessibilità del nuovo tavolo sindacale – il Tavolo Sindacale Unitario Maggioritario (TSUM) che è SEMPRE rimasto fedele al mandato ricevuto in assemblea – opponendosi a questo atteggiamento aziendale sbagliato.

Tutto questo grazie anche al prezioso supporto nella nostra azione da parte delle Segreterie Nazionali e Regionali.

Puoi dirci a grandi linee le principali novità di questi accordi?

L’azienda si impegna a salvaguardare la sostenibilità delle filiali esistenti, senza privilegiare né mettere in competizione in alcun modo la rete distributiva in concessione ai privati (agenzie/point etc.) con la rete filiali diretta.  Inoltre l’Azienda si asterrà dall’indirizzare i clienti “remoti” verso le proprie strutture con personale dipendente Agos.

Ci sarà a tal riguardo la costituzione di una piattaforma per la gestione delle pratiche provenienti dal canale internet, che sarà rappresentata esclusivamente da personale della rete filiale Agos.

I punti salienti dell’accordo sono in sintesi:

  • limite all’orario di chiusura delle filiali: 18:30 (sulle filiali premium era 19:30);
  • Orario unico per filiali da 2 risorse;
  • Non ci sarà orario continuato per le filiali da 2 e 3 risorse;
  • Limite del numero di sabati per lavoratore/trice: massimo 16 all’anno;
  • Aumento delle indennità orarie contrattuali: per il sabato mattina 35 € e il buono pasto;
  • Incremento indennità orarie extra standard;
  •  Prevista una tolleranza sul ritardo, senza erosione dei relativi permessi orari: 20 minuti al mese (era di 3 min al mese); 
  • Introduzione dello Smart Working per i lavoratori di filiale, con adesione volontaria ed in maniera contrattualmente corretta, applicando le stesse regole degli altri lavoratori (abbiamo siglato un Accordo aziendale di Smart Working nel 2018). Normalmente sarà in orario di filiale, fino alle 20:00 soltanto per un giorno al mese con la settimana di 36 ore.

Abbiamo visto che il tavolo sindacale maggioritario, di cui fa parte la UILCA, ha sottoposto alla votazione delle Lavoratrici e dei Lavoratori l’accordo firmato, ottenendone l’approvazione. Alla luce di quanto sopra, ritieni che l’azione sindacale futura in Agos possa trarne beneficio?

Si, la UILCA fa parte del Tavolo Sindacale Maggioritario insieme a Fisac e Fabi e rappresenta l’80% delle colleghe e dei colleghi iscritti in Agos; non voglio entrare sulle questioni che hanno portato all’uscita di First e mi dispiace che non hanno voluto seguire le scelte del tavolo Sindacale Maggioritario ma il tempo ci ha dato ragione perché, il voto favorevole di quasi il 60% degli aventi diritto per l’approvazione di questo Accordo, ci ha dato maggiore consapevolezza della forza e della determinazione che possiamo dare per il  raggiungimento dei nostri obiettivi nelle trattative.

In ogni caso volevo sottolineare l’importante  inizio di una nuova fase di relazioni sindacali con l’ Azienda, che dovrà necessariamente tenere in maggiore considerazione i nostri contributi e le nostre proposte. Queste hanno avuto come filo conduttore l’ascolto della voce delle lavoratrici e dei lavoratori.

Ringraziamo Rosanna per la disponibilità e auguriamo a tutta la Segreteria di Coordinamento UILCA di Agos di proseguire nel proficuo lavoro sindacale, a beneficio di tutte le future rivendicazioni delle Lavoratrici e dei Lavoratori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.